Collegati con noi

Cronaca

Frattaminore sotto assedio: ancora controlli notturni dei carabinieri

Pubblicata

il

carabinieri Frattaminore

FRATTAMINORE, Napoli – I Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli in sinergia con l’Autorità giudiziaria e la Prefettura di Napoli stanno mettendo in atto una serie di controlli a tappeto nelle zone calde di Frattaminore.

Un servizio a largo raggio quotidiano nelle strade della città a nord di Napoli per garantire maggiore sicurezza ai cittadini specie nelle ore notturne. 250 i militari impiegati ad oggi con i Carabinieri della Compagnia di Giugliano in Campania supportati dai militari del Reggimento Campania e dalle Squadre di Intervento Operativo. Ogni notte almeno 4 pattuglie dell’Arma girano nelle strade e tra le piazze ed identificano persone sospette fornendo quella percezione di sicurezza tanto cara ai cittadini – tanti – per bene di Frattaminore.

Mentre le indagini del caso per i recenti fatti di cronaca fanno il loro corso vengono effettuate perquisizioni a tappeto sia personali che domiciliari presso le abitazioni di soggetti “monitorati”.
Dall’inizio dell’anno ad oggi – questa notte l’ultimo servizio ad alto impatto – i carabinieri della compagnia di Giugliano hanno svolto più di 100 servizi a largo raggio durante i quali sono state controllate 450 persone e 250 veicoli. Effettati 60 controlli alle persone sottoposte agli arresti domiciliari o a misure limitative della libertà personale. 5 i veicoli oggetto di furto recuperati e numerose denunce a piede libero per guida senza aver mai conseguito la patente specie nei confronti di persone già note alle forze dell’ordine. Anche un arresto per evasione. Durante le perquisizioni i Carabinieri hanno scoperto anche un arsenale custodito in una busta, in un terreno dove erano depositati serbatoi per il gas a via Iannucci. Una pistola revolver risultata rubata nel 98 nel comune di Taurianova, una semiautomatica Benelli, anche questa rubata negli anni 90, a Piombino. Una terza pistola, marca Glock con matricola abrasa. E ancora 6 caricatori pieni e 198 cartucce di vario calibro. Infine una bomba a mano M52 fabbricata decenni fa nella ex-Jugoslavia. Armi sulle quali sono in corso i necessari accertamenti balistici.
I servizi sono previsti anche nei prossimi giorni e continueranno senza sosta.

Continua a leggere
0
Would love your thoughts, please comment.x