Collegati con noi

Aziende

Coca-Cola Hbc premia tre studentesse di Pomigliano d’Arco

Pubblicata

il

isiseuropa

MILANO – È giunta alla sua quarta edizione l’iniziativa Girls in STEM il progetto di Coca-Cola HBC Italia, il principale imbottigliatore di prodotti a marchio The Coca-Cola Company sul territorio nazionale, Junior Achievement Italia, la più vasta organizzazione non profit dedicata all’educazione economico-imprenditoriale nella scuola e Confindustria Campania per combattere gli stereotipi di genere che allontanano le giovani studentesse da percorsi di studio tecnico-scientifici.

Il progetto, che ha coinvolto oltre 1.300 ragazze nei primi anni, ha premiato 3 studentesse dell’istituto superiore ISIS Europa di Pomigliano D’Arco (Napoli) che maggiormente si sono distinte per le competenze mostrate in questo ambito durante il percorso di imprenditorialità a scuola “Impresa in azione”.

Le vincitrici, scelte a seguito di un’attenta selezione della giuria composta da rappresentanti delle tre realtà, avranno l’occasione di partecipare ad esclusive sessioni di mentoring con professioniste al vertice di Coca-Cola HBC Italia e potranno visitare lo stabilimento produttivo di Marcianise (CE) dell’Azienda per vedere il lavoro sul campo.

“Siamo felici di essere riusciti a dare, in questa quarta edizione di Girls in STEM, ulteriore spazio alle comunità locali. La Campania è il cuore produttivo di Coca-Cola nel Sud Italia, con due grandi professioniste alla guida dello stabilimento di Marcianise e della logistica per il Meridione.  Come membri di questa comunità, non potevamo non pensare ad un coinvolgimento delle giovani studentesse del territorio”, ha commentato Giangiacomo Pierini, Corporate Affairs & Sustainability Director di Coca-Cola HBC Italia.

 

“Viviamo in un mondo in cui la scienza e la tecnologia giocano un ruolo importante. Impedire o scoraggiare le ragazze all’accesso e alla partecipazione alle STEM significa una perdita di opportunità per loro e per le loro comunità. Per questo motivo ogni anno, insieme a Coca-Cola HBC Italia ci impegniamo per dare voce e orientamento a supporto di insegnanti e famiglie con l’obiettivo di invertire una rotta che altrimenti segnerebbe un sempre più profondo divario di genere. Il confronto con una realtà aziendale composta da molte donne è utile per rafforzare la consapevolezza delle giovani donne”, dichiara Miriam Cresta, CEO di Junior Achievement Italia.

“Siamo davvero lieti di aver condiviso con Coca-Cola HBC Italia e con Junior Achievement Italia il progetto ‘Girls in STEM’, uno strumento concreto che intende superare i pregiudizi legati alla presenza delle donne all’interno dei percorsi di studio tecnico-scientifici. Il problema è tuttora presente ed esiste ancora un gender gap, che vede una nettissima prevalenza di diplomati maschi rispetto alle ragazze: solo il 22% di studentesse, infatti, si diploma in istituti tecnici. Sul fronte universitario, siamo più o meno sugli stessi numeri, in quanto ancora oggi solo il 22% delle donne che si iscrivono all’università scelgono corsi dell’area STEM. È in corso, tuttavia, una lenta ma costante inversione di rotta e iniziative come questa possono aiutare in maniera reale a superare il problema”, commenta Luigi Traettino, Presidente Confindustria Campania.

A livello nazionale, Girls in STEM Award sarà consegnato a 5 studentesse che saranno proclamate il 1° giugno in occasione di BIZ Factory – Festival dell’imprenditorialità giovanile 2022, la finale nazionale di Impresa in azione, il programma di imprenditorialità e sviluppo competenze trasversali di Junior Achievement Italia rivolto da diciotto anni alle scuole secondarie di secondo grado.

Continua a leggere
0
Would love your thoughts, please comment.x