Blatte e cibo scaduto dal 2015: blitz dei carabinieri del Forestale in un bar pasticceria di Pomigliano. Chiuso il laboratorio

foto di repertorio

POMIGLIANO D’ARCO – In seguito a controlli effettuati dal Gruppo Forestale dei Carabinieri di Napoli, sono state riscontrate numerose criticità all’interno di un bar-pasticceria a Pomigliano D’Arco. Gli accertamenti hanno portato alla luce gravi irregolarità riguardanti la qualità e la sicurezza degli alimenti offerti nel locale.

Durante l’ispezione, i militari hanno scoperto che circa un quintale di prodotti alimentari presenti nel locale non rispettava le norme di tracciabilità richieste. Inoltre, alcuni di questi alimenti erano addirittura scaduti da diversi anni, risalendo fino al 2015. Un altro problema rilevato è stato il mancato stoccaggio corretto di contenitori di oli esausti provenienti dall’attività di pasticceria.

Durante il controllo, sono state notate anche blatte morte sul pavimento e moscerini all’interno dei contenitori dei savoiardi. Di fronte a tali condizioni igieniche precarie, l’Azienda Sanitaria Locale (ASL) ha disposto la chiusura del laboratorio al fine di consentire una pulizia accurata del locale.

Al proprietario del bar sono state comminate sanzioni amministrative per un importo totale di 7.000 euro, come conseguenza delle gravi violazioni riscontrate. Inoltre, gli alimenti privi di tracciabilità sono stati distrutti per garantire la sicurezza dei consumatori.

La riapertura del laboratorio sarà possibile solo dopo che il personale sanitario avrà effettuato gli interventi necessari per ripristinare gli standard igienici richiesti dalle normative vigenti.

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments